AZIENDE PRIVATE

4cLegal ha svolto un’attenta analisi dei modelli organizzativi adottati ai sensi del decreto legislativo 231/2001 disponibili in rete e ha rilevato la costante affermazione del principio di “trasparenza” quale criterio cardine in materia di acquisti aziendali. La trasparenza è infatti il principale presidio contro le responsabilità che possono derivare all’azienda a seguito della commissione dei c.d. “reati presupposto” connessi ai processi di acquisto. 
Nonostante la generale affermazione del principio di trasparenza, la nostra indagine ha evidenziato significative carenze nell’implementazione di tale principio negli acquisti di consulenze e servizi professionali, nonostante tali acquisti –riguardando beni immateriali e intangibili- siano tra quelli maggiormente a rischio di interferenze corruttive e, conseguentemente, maggiormente in grado di danneggiare l’azienda e la sua reputazione sul mercato.
4cLegal sostiene la compliance con il principio di trasparenza nell’acquisto di consulenze professionali offrendo agli operatori una piattaforma, gratuita nella sua versione base, per lo svolgimento di beauty contest trasparenti e tracciati. Il nuovo paradigma proposto da 4cLegal consente al manager di disporre di uno strumento di best practice in linea con la migliore cultura di impresa: trasparenza ma anche gestione tracciata del budget aziendale e diligenza in una scelta delicata quale quella del consulente.